IN ITALIA SI NASCE SEMPRE DI MENO. I DATI DEFINITIVI DELL’ISTAT DEL 2015: “SONO NATI SOLO 485.780 BAMBINI. MENO 17 MILA RISPETTO AL 2014”

30 novembre - Cresce ancora il fenomeno del calo nascite rispetto ai dati provvisori diffusi a inizio anno. Il calo è attribuibile principalmente alle coppie di genitori entrambi italiani ma si registra una diminuzione anche nelle coppie con genitori stranieri. Prosegue anche la discesa della fecondità in atto dal 2010. Il numero medio di figli per donna scende a 1,35 (1,46 nel 2010). Francesco e Sofia si confermano i nomi più usati. IL RAPPORTO

TUMORI GINECOLOGICI. APPROCCI CHIRURGICI MININVASIVI E RUOLO CRESCENTE DELLE METODICHE DI IDENTIFICAZIONE DEL LINFONODO SENTINELLA. FOCUS A PALERMO

2 dicembre - Il carcinoma ovarico è tra le prime 5 cause di morte per tumore nelle donne di età inferiore ai 50 anni; il tasso di mortalità nel 2014 ha raggiunto una media di 6,4 decessi ogni 100mila donne. Si stima che 1 donna su 74 lo sviluppi nella vita. Oltre 5mila diagnosi nel 2014; più di 5.700 attese per il 2030.

Pages

Aggiornamenti

Citomegalovirus in gravidanza, un grave rischio
Citomegalovirus in gravidanza, un grave rischio per il bambino
L’Italia è ancora oggi afflitta da una bassa
L’Italia è ancora oggi afflitta da una bassa natalità e da crescenti
Quali sono le cause di ansia e depressione post-
Quali sono le cause di ansia e depressione post-parto? Ansia e
Citomegalovirus in gravidanza, un grave rischio
Citomegalovirus in gravidanza, un grave rischio per il bambino
COME RIDURRE IL TASSO DI TAGLI CESAREI: UNA
COME RIDURRE IL TASSO DI TAGLI CESAREI: UNA QUESTIONE CULTURALE E

In Primo Piano