COME RIDURRE IL TASSO DI TAGLI CESAREI: UNA QUESTIONE CULTURALE E ORGANIZZATIVA

COME RIDURRE IL TASSO DI TAGLI CESAREI: UNA QUESTIONE CULTURALE E ORGANIZZATIVA

Claudio Crescini Dipartimento Ostetrico-ASST Bergamo Ovest ospedale Treviglio (BG)

Denise Rinaldo Dipartimento Ostetrico-ASST Bergamo Ovest ospedale Treviglio (BG)

Anna Zilioli Dipartimento Ostetrico-ASST Bergamo Ovest ospedale Treviglio (BG)

INTRODUZIONE

L’aumento del tasso di tagli cesarei è un problema di rilevanza internazionale.
Nel 2014 il tasso complessivo di TC nella nostra Unità operativa era alto (32,6%), in linea con il tasso nazionale del 36%, per cui abbiamo deciso di migliorare la qualità dell’assistenza clinica implementando una serie di cambiamenti strutturati di tipo organizzativo e culturale.

MATERIALI E METODI

Studio “before and after”che paragona il tasso di TC eseguiti nel 2014 e nel 2016 nella nostra Unità Ostetrica.
Nel 2015 abbiamo migliorato l’ organizzazione clinica della Sala Parto introducendo:

Monitoraggio mensile degli outcomes ostetrici
Identificazione/reclutamento di un responsabile di sala parto e di una coordinatrice ostetrica
Miglioramento del teamwork (lavoro di equipe)
Briefing ostetrico ogni mattina con discussione e valutazione di ogni taglio cesareo effettuato
Miglioramento della capacità di interpretare i tracciati cardiotocografici
Training ostetrico periodico sulle skills tecniche e non tecniche con manichini e simulatori complessi
Revisione dei protocolli clinici
Introduzione di un ambulatorio specifico dedicato alla valutazione e ammissione al travaglio della paziente precesarizzata
Introduzione di un ambulatorio per il rivolgimento di feto podalico con manovre esterne
Introduzione di un nuovo partogramma con curve cervimetriche che consentano tempi di dilatazione più lunghi
Implementazione di una nuova gestione della distocia del travaglio conforme alla cosiddetta “gestione omnicomprensiva” del travaglio
Classificazione del livello di rischio della donna in travaglio con gestione da parte delle ostetriche del basso rischio
RISULTATI

Il tasso di TC era 32,6% (412/1266 pazienti; 95% CI: 30.0 – 35.2 del) nel gruppo “prima” e 18,1% (172/948 pazienti; 95% CI: 15.7 – 20.8 del) (Fisher’s exact test: p

Il tasso complessivo di TC è stato ridotto del 44,5%.

La riduzione è stata statisticamente significativa nelle classi di Robson 1-5 e 10.

L’incidenza di neonati con pH cordonale

DISCUSSIONE

Nel nostro studio abbiamo dimostrato un cambiamento significativo nel pattern di tagli cesarei che potrebbe essere attribuito all’implementazione degli items presentati sopra.

Il nostro studio mostra una riduzione del tasso di TC nelle classi 1,5 e 10. Questo è stato possibile grazie ad una riduzione delle indicazioni più soggettive al taglio cesareo come il battito cardiaco fetale non rassicurante o l’arresto della progressione della dilatazione cervicale, soprattutto in donne appartenenti alla classe 1 di Robson (nullipara, gravidanza singola, presentazione cefalica, età gestazionale ≥37 settimane, travaglio spontaneo) e all’introduzione di un ambulatorio dedicato alle pazienti precesarizzate con un’attenta selezione delle donne da ammettere al travaglio di prova.

Con una attenzione continua ai fattori culturali ed organizzativi un responsabile di sala parto può riuscire a modificare comportamenti clinici incongrui riducendo il tasso di tagli cesarei senza aumentare la morbidità neonatale.
BIBLIOGRAFIA

Prevention of primary caesarean delivery: comprehensive management of dystocia in nulliparous patients at term. Ragusa A, Gizzo S, Noventa M, Ferrazzi E, Deiana S, Svelato A. Arch Gynecol Obstet. 2016 Oct;294(4):753-61
Avoiding the first cesarean section-results of structured organizational and cultural changes. Blomberg M. Acta Obstet Gynecol Scand. 2016 May;95(5):580-6

Add new comment

Filtered HTML

  • Web page addresses and e-mail addresses turn into links automatically.

Plain text

  • No HTML tags allowed.
  • Web page addresses and e-mail addresses turn into links automatically.
  • Lines and paragraphs break automatically.

Gmap